800034270

Anatocismo e Commissioni di Massimo Scoperto illegittimi

On dicembre 19, 2016

Anatocismo e Commissioni di Massimo Scoperto illegittimi

Tribunale di Torino – 30 novembre 2016 n.5795

La banca viene condannata a rimborsare gli interessi anatocistici e le commissioni di massimo scoperto applicate negli anni al correntista. Il saldo del conto corrente infatti, al netto delle anomalie riscontrate, relative appunto ad interessi anatocistici e commissioni illegittime, è risultato non a debito ma a credito del correntista per oltre 124.000 euro. Il Giudice nel caso specifico ha ritenuto illegittimi gli interessi anatocistici perché non legittimati da nessuna clausola di reciprocità presente nel contratto di apertura conto corrente. Allo stesso modo ha ritenuto illegittima l’applicazione della commissione di massimo scoperto in quanto introdotta dalla banca senza che la stessa fosse stata mai pattuita tra le parti.

Il Giudice si sofferma anche su un criterio specifico di calcolo per rilevare l’usura bancaria nel rapporto di conto corrente affidato. Sostiene infatti che nell’applicare la formula di calcolo del TEG occorra considerare i numeri debitori al netto dell’effetto anatocistico, ossia prima i numeri debitori vanno depurati dall’effetto gonfiante dell’anatocismo, poi va calcolata l’usura.

Infine condanna la banca alle spese legali di soccombenza maggiorate dell’effetto lite temeraria non avendo quest’ultima aderito ad una conciliazione anche dopo gli esiti della CTU. trib-torino-30-novembre-2016-anatocismo-cms

  • By admin  0 Comments 

    0 Comments