800034270

Notizie

On giugno 28, 2017

Commissione per estinzione anticipata nel TEG per il calcolo dell’usura

Tribunale di Ancona – 21 settembre 2015   In questo caso specifico l’opposizione basa anche sul superamento del tasso soglia di usura con riferimento alla penale per estinzione anticipata prevista dal contratto di mutuo. Secondo la prevalente giurisprudenza “ai fini della applicazione dell’art. 644 c.p. e dell’art. 1815, comma 2 cc., si intendono usurari gli
On giugno 26, 2017

Interessi di mora nel TEG per il calcolo dell’usura

Tribunale di Genova – 04 maggio 2017 – n.1157 Nel caso specifico il Giudice ordina alla banca la restituzione di tutti gli interessi pagati a causa del superamento del tasso soglia da parte degli interessi moratori del contratto così come pattuiti. Secondo il giudicante nel caso specifico gli interessi moratori rientrano
On aprile 18, 2017

Commissione per estinzione anticipata e interessi di mora nel TEG per il calcolo dell’usura

Tribunale di Bari – 08 novembre 2016 – n.5732 Ai fini del calcolo del costo complessivo del credito (TEG), da confrontarsi con il Tasso Soglia per verificare l’usurarietà del contratto, si deve considerare qualsivoglia voce di spesa comunque denominata, nonché qualsivoglia tipologia di interesse, quindi, devono computarsi non solo quelli di natura corrispettiva, ma anche quelli
On aprile 10, 2017

Le spese assicurative vanno sempre inserite nel TEG per il calcolo dell’usura

Corte di Cassazione Civile, sez. I n.8806 – 05 aprile 2017 La Suprema Corte nella fattispecie sostiene che le spese assicurative collegate al credito devono sempre concorrere alla formazione del TEG (tasso effettivo globale) da confrontare con il Tasso Soglia antiusura per valutare l’usurarietà del contratto. Escludere alcune voci di spesa, direttamente riconducibili al credito,
On febbraio 23, 2017

Ipoteca e fermo amministrativo nulli se arrivano dopo oltre un anno dalla cartella

È illegittima l’iscrizione di ipoteca per cartelle notificate da oltre un anno, senza la preventiva intimazione di pagamento inviata al contribuente con raccomandata AR Stop a ipoteche o al blocco dell’auto che piombano dall’oggi al domani per debiti risalenti nel tempo. Secondo la Cassazione, l’Agente della Riscossione ha solo un anno di tempo, dalla notifica della
On febbraio 21, 2017

Anatocismo, interessi ultralegali e prescrizione

Tribunale di Milano 15 febbraio 2017 – n.1948 Va dichiarata la nullità delle clausole anatocistiche contenute nei contratti bancari di conto corrente sottoscritti prima dell’entrata in vigore della delibera C.I.C.R. 09.02.2000, come delle clausole prevedenti interessi ultralegali facenti rinvio ai cosiddetti “uso piazza”. In difetto di prova circa l’adeguamento della Banca alla delibera C.I.C.R. 09.02.2000 mediante
On febbraio 15, 2017

La banca deve produrre gli estratti conto da inizio rapporto

Corte di Cassazione civile, sez. I – 20 gennaio 2017 Nei rapporti bancari in conto corrente, una volta che sia stata esclusa la validità, per mancanza dei requisiti di legge, della pattuizione di interessi anatocistici a carico del correntista, la banca ha l’onere di produrre gli estratti a partire dall’apertura di conto; né essa banca
On febbraio 2, 2017

Anche gli interessi di mora nel TEG per l’usura

Tribunale di Benevento 25 ottobre 2016  L’usurarietà dei tassi va verificata calcolando tutti gli oneri che, nella peggiore delle ipotesi, il cliente sarebbe obbligato a corrispondere. Gli interessi, commissioni, remunerazioni e spese a qualunque titolo pattuiti devono essere considerati come un dato unico da raffrontare al tasso soglia ed è evidente che va esaminata, ai fini
On gennaio 31, 2017

Commissione Istruttoria Veloce nulla se …

Tribunale di Udine 26 ottobre 2016 – n.1295 La clausola contrattuale C.I.V. (commissioni di istruttoria veloce) che non è determinata in misura fissa e commisurata ai costi effettivi sostenuti dalla banca è nulla, e gli importi corrisposti a tale titolo dal correntista devono essere restituiti. Con la sentenza n. 1295 pubblicata il 26 ottobre 2016, il
On gennaio 31, 2017

Affrettata segnalazione alla Centrale Rischi

Tribunale di Bari 11 gennaio 2017 Da indicazioni tecniche di Banca d’Italia, è da escludere che il mero ritardo nell’adempimento o che lo stesso inadempimento possa da solo giustificare la segnalazione alla Centrale Rischi in posizione di sofferenza. La preventiva attività valutativa della banca sui presupposti per la segnalazione a sofferenza deve estendersi anche a rapporti