800034270

Notizie

On novembre 6, 2017

Anche la polizza “facoltativa” per il calcolo del TAEG del finanziamento

Arbitro Bancario Finanziario – Collegio di Coordinamento 12 settembre 2017 n.10621 Indipendentemente dal fatto che nel contratto la polizza sia indicata come facoltativa, questa, abbinata a un finanziamento concesso a un consumatore si considera «connessa» al contratto di finanziamento, ai fini del calcolo del TAEG di cui all’art. 121 TUB,
On ottobre 10, 2017

Cessione del quinto con Tasso di interessi in usura

Tribunale di Torino – 03 ottobre 2017 – n.4605 Sentenza favorevole ATUB, causa patrocinata  dallo studio legale Luigi Riccio. Nel caso di specie il giudicante si è pronunciato  a favore della tesi secondo cui nel calcolo del TEG, relativo ad un contratto di finanziamento con cessione del quinto della pensione, vadano inclusi i costi assicurativi, anche  per il
On ottobre 6, 2017

Il mutuo diventa gratuito se gli interessi moratori superano la soglia di usura

Corte di Cassazione Civile – 04 ottobre 2017 n.23192 La Cassazione ribadisce che si intendono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge nel momento in cui essi sono promessi o comunque convenuti in contratto, a qualunque titolo, quindi anche a titolo di interessi moratori, indipendentemente dal momento del loro pagamento. La ratio della legge vuole sanzionare
On ottobre 3, 2017

Nullità clausola interessi con piano di ammortamento alla francese rata costante ma tasso variabile

Tribunale di Lucca – 30 settembre 2017 Il Giudice ritiene nulla la clausola degli interessi se la modalità del rimborso è pattuita ad ammortamento alla francese con rata costante ma tasso di interesse variabile. Risulta in questo caso indeterminato l’oggetto del contratto, e dunque nullo ex art. 1418 c.c., che prevede l’ammortamento a rate costanti,
On settembre 4, 2017

Interessi di mora superiori al tasso soglia, il mutuo è gratuito

Tribunale di Viterbo – 14 giugno 2017 Il Giudice condanna la banca alla restituzione degli interessi pagati sul mutuo da parte del cliente. Il mutuo presentava alla stipula interessi moratori superiori al Tasso Soglia. Quanto sopra in ragione dell’art. 1815 c.2 c.c. nonché dell’art. 644 c.p. – in quanto
On settembre 4, 2017

Interessi di mora superiori al tasso soglia, il mutuo è gratuito

Tribunale di Ravenna – 17 luglio 2017 n.685 Il Giudice condanna la banca alla restituzione degli interessi pagati sul mutuo (euro 39.921) da parte del cliente. Il mutuo presentava alla stipula interessi moratori superiori al Tasso Soglia. Quanto sopra in ragione dell’art. 1815 c.2 c.c. nonché dell’art. 644 c.p. – in quanto
On luglio 19, 2017

Interessi di mora superiori al tasso soglia, il leasing è gratuito

Tribunale di Bergamo – 25 ottobre 2016 n.3114   Il Giudice condanna la società di leasing a restituire al suo cliente gli interessi pagati sul leasing a causa del superamento del Tasso Soglia da parte degli interessi di mora pattuiti, anche se non effettivamente pagati, per il solo fatto di essere pattuiti o convenuti superiori
On luglio 19, 2017

Interessi di mora superiori al tasso soglia, il mutuo è gratuito

Tribunale di Como – 13 luglio 2017 n.1088 Il Giudice condanna la banca a restituire al suo cliente gli interessi pagati sul mutuo (euro 41.000) perché lo stesso è risultato in usura originaria (L. 108/96). I soli interessi moratori infatti sono risultati pattuiti in valore superiore al Tasso Soglia. Applicando l’art. 1815 c.2 c.c. il
On luglio 7, 2017

Spese per assicurazione nel TEG per verifica di usura

Tribunale di Roma – 15 giugno 2017 n.12215 Il Giudice condanna la banca a restituire tutti gli interessi e le commissioni pagate dal cliente in quanto il contratti di finanziamento per cessione del quinto era stato stipulato in usura originaria, le spese di assicurazione, che la banca non aveva inserito nel TEG, innalzavano il TEG
On luglio 4, 2017

Nulli interessi anatocistici e CMS se non pattuiti

Tribunale di Spoleto – 20 giugno 2017 n.223 In mancanza di espressa e corretta pattuizione non sono dovuti gli interessi anatocistici con capitalizzazione trimestrale sia prima che dopo il 2000; in mancanza di espressa e corretta pattuizione non sono dovute neanche le C.M.S (commissioni di massimo scoperto) in quanto nulle sia per indeterminatezza che per